Cittadini allarmati per lo stato della Settevene Paolo a Cerveteri - Terzo Binario News

Preoccupa la situazione della Settevene Palo, non solo per il pericolo smottamento, ma anche per la caduta di pietre e sassi dalle pareti tufacee.

Molte di queste infatti non presentano le reti di protezione per evitare che i massi si muovano e possano finire, in situazioni anche particolari come quelle di domenica mattina, sulla strada provinciale.

Come testimoniano le immagini inviateci da Franco Iannilli, che anche a seguito dell’alluvione di un paio di settimane fa aveva lanciato l’allarme, la parete si sta sgretolando. La situazione appare molto più chiara da questa estate, quando la zona è stata oggetto del grande incendio di Cerveteri.

Oltre ai massi le pietre sgretolate finiscono facilmente sulla carreggiata ed ostruiscono i condotti di scolo delle banchine, che nel frattempo sembrano privi di alcuna manutenzione.

Resta poi l’annosa questione della zona franata. L’asfalto presenta ancora evidenti crepe nelle quali, durante le piogge, finisce l’acqua scavando probabilmente in profondità. La situazione durante l’autunno e l’inverno rischia di degenerare.

I cittadini si appellano di nuovo ai consiglierei metropolitani Alessio Pascucci e Federico Ascani, ma la zona sembra veramente abbandonata. Sul ponto della Settevene Palo che si trasforma in un fiume è necessario un intervento strutturale del quale però non si vede traccia se non nelle intenzioni.

Pubblicato domenica, 10 settembre 2017 @ 20:01:34     © RIPRODUZIONE RISERVATA