24072017Headline:

Cerveteri, a Sala Ruspoli ‘Le ali della Solitudine’

‘Le ali della solitudine’, questo è il nome del libro che sarà presentato martedì 23 maggio alle 18 in Sala Ruspoli in piazza Santa Maria a Cerveteri. Si tratta della storia di Nadia, una bambina cresciuta da genitori poco attenti e poco presenti. Trascurata e abbandonata nelle mani di una tata che si prenderà cura di lei fino all’ultimo respiro. A raccontarne la storia sarà Vito Converso. “Il romanzo – ha dichiarato l’assessore alle Politiche culturali Francesca Pulcini – viaggia intorno ad un segreto, il segreto di Nadia, che forse sarà il motivo della sua continua ricerca e disperazione, la voglia di spiccare il volo da una solitudine che la attanaglierà per tutta la vita. Invito tutti gli appassionati di lettura, a non perdere questo appuntamento”.

Vito Converso nato a Triggiano in provincia di Bari, dopo gli studi superiori si diploma in Tecnico di Laboratorio Chimico Biologico. Dall’età di tredici anni studia musica e chitarra.
Durante le estati lavora in alcuni laboratori locali e fonda vari gruppi musicali eseguendo brani composti da lui stesso. Il militare lo porterà a Roma dove continua a scrivere musica e suonare con vari gruppi. All’età 13 anni compone le prime poesie adolescenziali e poi i primi racconti fino a raggiungere la maturità per scrivere il primo romanzo dal titolo “Le ali della solitudine”. Numerose bozze di futuri romanzi attendono di essere sviluppati. La presentazione è organizzata in collaborazione con la libreria ‘A Pagina 4’.

19 maggio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.