19082017Headline:

Cerveteri, Marini replica a Pascucci: “Ritiri la delibera e destini i soldi a chi ne ha bisogno”

Bene le rassicurazioni da parte del sindaco Alessio Pascucci sulla copertura per i libri scolastici, ma il consigliere d’opposizione Juri Marini punta i riflettori sulla questione politica. “Ci avete detto che i servizi sociali hanno richieste che il Comune non può soddisfare per 230 mila euro. Poi avete trovato un avanzo di una decina di migliaia di euro e invece di colmare anche solo pochino quel buco enorme, avete deciso di metterli sulle feste di paese. Tutti meritano rispetto – ha detto Marini – certo, ma francamente, da una maggioranza che si definisce di sinistra, non mi sarei aspettato che la logica del panem et circenses prevalesse sulle necessità delle persone più indifese e in difficoltà”. 

Sulle dichiarazioni, poi, del primo cittadino, riguardo ai tagli effettuati dal Governo, Marini pone uno ‘stop’: “Pure i sampietrini (come si dice a Cerveteri) hanno capito che è la solita scusa per giustificare l’impossibilità di rispondere a tutte le esigenze e a tutte le promesse. Fate meno promesse, semmai. Se poi vogliamo parlare del Pd, come sa ogni cittadino che segua un minimo i giornali o i telegiornali, e come sa benissimo anche lei, il grandissimo lavoro del Governo Pd di Renzi, e oggi di Gentiloni, ha dato e continua a dare frutti straordinari. Sono state fatte più riforme con il Governo Renzi che negli ultimi 30 anni. Con gli 80 euro è stata fatta una delle più grandi opere di redistribuzione del reddito della storia d’Italia. Abbiamo stabilito il record di entrate dalla lotta all’evasione fiscale. Per la prima volta le tasse, invece di aumentare, sono scese. Di poco ma sono scese. E intanto non si paga più l’Imu prima casa e l’Imu agricola. Sono di questi giorni le notizie di una ripresa economica sopra le aspettative: nel 2014 il Pil era al -2,8%, oggi è al +1,4%. La disoccupazione continua a scendere: dal 13% all’11,1% di oggi. Per non parlare di quanto fatto sul campo dei diritti, dell’ambiente, della difesa dei più deboli: pensi alla legge sulle “unioni civili” (erano vent’anni che se ne parlava, oggi è realtà), alla legge sul “dopo di noi” perché nessun disabile resti solo, alla legge contro il caporalato contro lo sfruttamento del lavoro, alla
legge contro gli ecoreati, ecc. ecc. ecc. E pensi pure all’impegno umanitario in tema di migranti: dal 2014 ad oggi, con i governi Renzi e Gentiloni, l’Italia ha salvato oltre 600.000 vite umane. Questo fa un governo di sinistra, questo ha fatto il Partito Democratico. Il populismo del panem et circenses è un’altra cosa”.

Per tutte queste ragioni, il consigliere di minoranza, invita il sindaco Pascucci a “ritirare quella delibera di Giunta e a destinare quei soldi a chi ne ha più bisogno, alle persone più in difficoltà, come farebbe un buon padre di famiglia, come farebbe un sindaco di sinistra”.

10 agosto 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.

loading...