24072017Headline:

Cerveteri, gelo a scuola: si valutano ordinanze di chiusura di alcuni istituti

 

Non sono bastate le verifiche e le accensioni dei riscaldamenti programmate in anticipo sull’orario scolastico, annunciate nella giornata di ieri. A Cerveteri non tutto è filato liscio dopo l’arrivo del grande freddo di questi giorni.

In alcuni plessi scolastici questa mattina vi sono stati dei problemi con gli impianti di riscaldamento. A stigmatizzare la cosa ci ha pensato il consigliere comunale Riccardo Ferri, che sulla propria bacheca facebook si è rivolto direttamente al vicesindaco Zito:

“Facebook mi chiede cosa sto pensando? Che dopo le vacanze di natale, dopo che ieri la maggior parte degli amministratori comunali si sono rincorsi a dichiarare che avrebbero acceso il riscaldamento nelle scuole già da ieri sera, a Cerveteri nel plesso di via Marieni, la scuola è completamente al gelo, impianto di riscaldamento non funziona, caro Giuseppe Zito, ma non avevi dichiarato ieri che erano stati controllati ed accesi tutti gli impianti? Se ne dicono tante! A proposito di freddo, chi la fa sotto la neve …poi si scopre! Troppe chiacchiere e pochi fatti.”

Nonostante siano stati effettuati i controlli promessi, gli imprevisti non sono mancati, richiedendo l’intervento degli operai dalle prime ore scolastiche di questa mattina.

Sono stati segnalati guasti presso la scuola primaria di via Marieni, presso l’istituto comprensivo di via Castel Giuliano a Marina di Cerveteri e al plesso di Borgo San Martino. 

In realtà il post di Riccardo Ferri è relativo al Marieni in cui non ci sono stati problemi salvo che per un termosifone- spiega il vicesindaco Zito- l’unico in tutta la scuola a non essere partito e ripristinato già alle 9:30. Per quanto riguarda via Castel Giuliano c’è stato un guasto elettrico alla centrale termica, già ripristinato. I termosifoni sono ripartiti adesso, quindi stiamo misurando le temperature delle classi per valutare se fare ordinanza di chiusura o meno.”

Intanto alcuni genitori hanno preferito riportare i bambini a casa. 

La situazione più critica riguarderebbe il plesso scolastico di Borgo San Martino. “Stanotte non sono partiti i termosifoni essendosi ghiacciata la condotta idrica principale- ha informato il vicesindaco- quindi la scuola dovrà essere chiusa per forza”.

Seguiranno aggiornamenti. 

 

9 gennaio 2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta l'articolo

Aggiungi TerzoBinario nei tuoi social network.